Archivi tag: frenesia

Del tempo, e del giapponese

Come ebbi a promettere qui, ecco la storia del giapponese.

Un'azienda milanese aveva avviato i contatti per firmare un importante contratto di distribuzione esclusiva per un prodotto giapponese. Il responsabile commerciale dell'azienda giapponese venne dunque a Milano per discutere i dettagli dell'affare, ed un giovane collaboratore del direttore della divisione acquisti venne inviato a Malpensa ad accoglierlo.
Il giovane stava nell'area arrivi reggendo il cartello con il nome del dirigente giapponese e controllava nervosamente l'orologio. Finalmente il giapponese approcciò sorridendo il giovanotto, il quale dopo un saluto frettoloso lo prese letteralmente per una manica e cominciò a trascinarlo verso la stazione del Malpensa Express.
Dopo una folle corsa i due riuscirono a prendere il treno al volo. Il giovane, sudatissimo, continuava a controllare l'orologio, mentre il giapponese lo osservava impassibile (a parte, forse, un mezzo sorriso enigmatico).
All'avvicinarsi della stazione d'arrivo il nervosismo del giovane e la frequenza con cui controllava l'ora aumentavano esponenzialmente. Quando finalmente approdarono in stazione, egli nuovamente afferrò il giapponese e lo trascinò in un'altra folle corsa, sempre più veloce e scomposta, e riuscirono per un pelo a salire sul convoglio del passante, proprio un attimo prima che si chiudessero le porte. A questo punto il giovanotto era paonazzo e grondava, mentre il giapponese permaneva imperturbabile ed impercettibilmente divertito.
Al termine del tragitto sul passante i due arrivarono davanti agli uffici dell'azienda milanese ed il giovane finalmente si allargò in un sorriso trionfante, e disse al giapponese: "Visto? abbiamo dovuto correre un po', ma abbiamo guadagnato quasi un'ora!".
E il giapponese:
"E adesso, che ce ne facciamo?"

Read and post comments | Send to a friend